Era conosciuta dai Cananiti come ASTARTE, ai i Sumeri era nota come INANNA, ai Babilonesi era nota cone ISHTAR e agli Assiri ed Accadi come ASHTART, ASHTORETH, ASHERAH, e ASTORETH, agli Egiziani come ISIS, AHET e ASET, ai Fenici era conosciuta come TANIT-ASHTART e ASHTAROTH. Il suo nome Ungarico era ANAT e ai Greci era nota come ATHENA.

Astaroth è una Dea molto antica. E’ sempre stata con l’umanità, come Satana e Beelzebub, sin dall’inizio. Astaroth è la nipote di Beelzebub. I suoi genitori sono Ningal e Nanna. E’ sempre stata molto popolare, molto amata e riverita nei luoghi dove era adorata. Poiché è stata con noi sin dall’inizio, è nota con diversi nomi perché è stata la Dea Capo in molte diverse zone e per diverse culture. E’ stata conosciuta come la Dea della fertilità, dell'amore e della guerra.

"Astaroth compare con un'aura immensa, di un colore blu molto soft, non in termini di forza ma soft in termini di bellezza. L'energia di Astarith è confortante e rinvigorente; è davvero stupenda in tutti i sensi. Ha lungi Capelli Dorati; è piuttosto alta ed era circondata di colore bianco-oro vibrante. L'ho percepita principalmente quando effettuavo la connessione a lei durante l'Invocazione dei Quattro Dei Dominanti dei poteri di Duat. Ed è sempre presente per guidarmi quando mi sento perso o sto lottando. La sua voce è molto potente, Astaroth-sama è molto attenta, ma è molto chiara e coincise quando mi dà delle istruzioni. Mi aiuta molto e Le sono grato per ogni cosa.
Hail Astaroth-sama!
- Alto Sacerdote Vovim Baghie

Inanna in linguaggio cuneiforme

Sigillo di Astaroth il muro di Inanna a Uruk
I Simboli di Astaroth
derivati dall'Ankh Egizio
Sigillo di Astaroth
Il muro di Inanna a uruk

Il gruppo di tre puntini agli estremi della stella del suo Sigillo sono estremamente antichi e denotano il suo alto rango spirituale. Come Dea Sumera, "Inanna" era conosciuta come una potente guerriera ed il suo animale sacro era il leone. Sotto ci sono alcune foto dei Leoni che facevano la guardia al Suo tempo di Nimrud.

Leoni guardiani del tempio di Nimrud Leoni guardiani del tempio di Nimrud
Tempio di Astaroth Rovine del tempio di Astaroth

La sua città sacra era Uruk, una delle città più antiche della Sumeria dove aveva il suo tempio, di cui si vede una foto delle rovine in basso a destra. Sotto il suo governo le genti Sumere e le loro comunità poterono prosperare e crescere. Aveva altari e templi in molte città dell’Antico Medio Oriente.

Città di Ashtaroth

Il Suo Titolo Supremo “Regina dei Cieli” è stato rubato dai cristiani ed usato per la loro fittizia “Vergine Maria”.

Astaroth era anche la Dea Babilonese "Ishtar". Le scritture Babilonesi la chiamavano “La luce del Mondo”, la "Dea delle Dee”, e “Portatrice di Forza”.

Il cancello di Ishtar a Babilonia Il “Cancello di Ishtar” costruito approssimativamente nel 575 a.C. era l’entrata principale di Babilonia. Era l’ottavo di otto cancelli per entrare nella la città interna. Il Re Nabucodonosor II di Babilonia dedicò il cancello a Ishtar. Era uno dei più impressionanti monumenti dell’antico Medio Oriente. Il cancello di Ishtar era decorato con dragoni, tori e leoni. Insieme ad Ea [Satana] ed Enlil [Beelzebub], Astaroth venne denigrata nei libri grimori quando il giudeo/cristianesimo venne alla luce, come una dei Principi Coronati dell’Inferno. Questi tre erano i più popolari e conosciuti Dei nel Medio Oriente. Le loro reputazioni vennero distrutte, vennero viscidamente denigrati, trattati in maniera blasfema e demonizzati, ed infine etichettati come “malvagi”.

"Sebbene Sidon sia rispettato, non si può dimenticare che la Dea era Ashtart, un nome che lo scriba israelita scrisse con cinque consonanti ‘stirt’ e utilizzò le vocali della parola Ebrea 'vergogna', facendo in modo che la dea Sidoniana apparisse come la forma bastarda di Ashtoreth”
-Estratto da "Recovering Sarepta, A Phoenecian City" di James B. Pritchard, 1978

“Delle tante pronunce del nome Astarte, si trovano le lettere di Tel Amara. L’Ebraico Ashtoreth nacque con la scuola rabbinica dei Massoreti nel sesto secolo, che decisero di adottare un sistema convenzionale per compensare la mancanza di vocali nell’Ebraico scritto, ed allo stesso tempo inserirono nei nomi di divinità straniere le vocali della parola “boshet” che significa “abominio”.
Estratto da "Who's Who Non-Classical Mythology" di Egerton Sykes, 1993

Tempio di Isis
Qui sopra si vedono i resti del Tempio Isis, in origine sull’Isola Philae, fu spostato nell’isola di Agilqiyya [sopra] durante la costruzione della diga di Aswan per preservarlo dall’inondazione.

Astaroth risponde in modo fedele su passato, presente e futuro.
Scopre tutti i segreti, ed è un’eccellente insegnante di scienze umanisitiche.
Fa in modo che si abbiano sogni profetici o visioni del futuro e fornisce pensieri interiori riguardo allo sconosciuto.
Consiglia anche gli umani che sono vicini a Satana ed lavorano attivamente per lui.
Ottiene l'amicizia di persone al potere e rappresenta lussuria e agio.

La Pasqua ["Easter" in inglese – conosciuta in origine come “Ashtar”] le è stata rubata dai cristiani.

Alta Sacerdotessa Maxine - JOS USA [la mia esperienza con Astaroth]:
Astaroth è davvero bellissima con capelli biondo chiaro. Anche se alta, ha una costituzione delicata. I colori di Astaroth sono rosso e blu. Talvolta appare con le ali – che hanno strisce rosse e blu su di esse. Mi visita spesso così come il resto del Clero di Jos ed è un’amica ed una guida per noi.

SIGILLO
IMMAGINE
Disegno di Marcos Macias


Torna all'indice dei Demoni dell'Inferno

© Copyright 2002, 2003, 2005, Joy of Satan Ministries;
Library of Congress Number: 12-16457

Home Page